Informazioni sul territorio geografico di Brugnato

Il Territorio di Brugnato, Geografia e notizie utili

Come abbiamo già anticipato, Brugnato nonostante con i suoi circa 1250 abitanti è il comune più piccolo di tutta la Val di Vara è sicuramente conosciuto come una delle mete turistiche più ambite e frequentate.

Per accedere all'ingresso del paese, le uniche aperture del paese erano le due porte antiche, ossia Porta Sottana, a Oriente, e Porta Soprana, detta anche 'maestra', posta invece a Occidente.

La cittadina ha conservato il suo centro più antico attorno alla Cattedrale dei Santi Pietro, Lorenzo e Colombano, di stile Romanico e risalente al XII secolo così come il Palazzo Vescovile adiacente alla Cattedrale e residenza dei Vescovi a partire dal 1133; esso ospita una delle tre sedi del Museo Diocesano, il quale raccoglie le opere delle Chiese della Val di Vara e dell'antica Diocesi di Brugnato.

Dedicato originariamente a Santa Maria Assunta è l'oratorio di San Bernardo, la cui costruzione fu voluta allo scopo di ospitare i pellegrini; la cittadina accoglie anche il santuario della Madonna dell'Olivo, situato su una piccola altura e fondato ad opera dei monaci dell'abbazia bugnatese.

L'antico fulcro della vita cittadina era la Piazza Maggiore, oggi chiamata Piazza Brosini.

Non mancano i momenti di divertimento: in occasione della festa della birra è possibile bere birra e assaggiare prodotti tipici; durante la festa della croce azzurra sono allestiti banchi astronomici e organizzate serate danzanti.

Brugnato

Nel giorno del Corpus Domini si ripete a Brugnato l'Infiorata: lungo la processione viene realizzato un tappeto costituito da petali di fiori. Tra le strutture sportive, un palasport, campi da calcio e da tennis.

E' possibile praticare trekking sia a piedi sia a cavallo, oppure diverse attività fluviali quali rafting (discesa fluviale su gommone).

Suggestive le teste apotropaiche a guardia delle case e dei possedimenti per scongiurare e allontanare influssi maligni; queste sono murate nelle mura esterne di vecchie abitazioni o Chiese, oppure sugli stipiti delle porte.

Dolci tipici brugnatesi sono i cavagnetti e i canestrelli.

Questi ultimi sono biscotti frollini a forma di piccola margherita a base di zucchero, uova, burro e farina, con una spolverata di zucchero a velo.

Il cavagnetto è il tipico dolce pasquale di questo paese: è una ciambella zuccherata, dalla forma di un piccolo cestino con il manico, dentro cui viene messo un uovo intero con il guscio.

Rinomati sono altresì i prodotti del caseificio locale che produce mozzarelle, caciotte, ricotta, scamorza e molto altro ancora.

L'economia di questa cittadina è basata sul commercio e sulla piccola industria; sono molte le attività produttive legate alla lavorazione del marmo e del legno.